LE CANNE ED I MULINELLI

This is a discussion for the topic LE CANNE ED I MULINELLI il the board PESCA A MOSCA IN MARE.

Autore Topic: LE CANNE ED I MULINELLI  (Letto 5804 volte)

^LORY RC^

  • Quando uno non la tiene è brutto!!!
  • ^Hero Member^
  • *
  • Post: 567
il: Novembre 18, 2009, 23:58:33
Le canne ed i mulinelli usati per la P.A.M. in mare partono dalla coda #8, a seconda delle prede che si vogliono insidiare si aumenta la potenza di attrezzatura, chiaramente è meglio scegliere quella con la sigla SW (saltwater) in modo da avere la sicurezza che possano resistere in qualche modo alla corrosione della acqua salata, in ogni caso è essenziale che l'attrezzatura venga pulita sempre ogni fine pescata con acqua dolce.
Le Canne in questo caso meglio sceglierla nei modelli "Fast" o che abbiano una buona potenza nel fusto in modo da poter lanciare esche voluminose e che siano anche leggere in modo da poter affrontare ore di pesca in tranquillità anche in caso di vento.
Alle canne vanno abbinati i Mulinelli, per esempio se compriamo una canna che come potenza lancia una coda #8, dovremmo abbinare un mulinello della stessa potenza per avere un'attrezzatura più bilanciata, la scelta dei mulinelli va nei modelli Large Arbour e che contegano una coda #8 più 100 metri di backing da 30lb (o trecciato) e cosa molto importante che abbia una buona frizione visto che potremmo andare incontro a pesci molto combattivi.
 


donato

  • ^Hero Member^
  • *
  • Post: 692
  • support C&R
Risposta #1 il: Novembre 19, 2009, 19:55:49
lore volevo farti qualche domanda a proposito dei mulinelli da PAM:
come funziona la frizione?
ovvero, il filo si cede manualmente oppure è come nei mulinelli a bobina fissa?

di che materiale sono costituite le code? e ancora se nella PAM in mare bisogna fare un terminale o cosa?
mi affascina parecchio questa disciplina
sincerità e onestà sono sinonimi di antipatia e temporanee incomprensioni, ma il tempo è  galantuomo. Cit: mio PADRE


^LORY RC^

  • Quando uno non la tiene è brutto!!!
  • ^Hero Member^
  • *
  • Post: 567
Risposta #2 il: Novembre 19, 2009, 21:12:46
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
lore volevo farti qualche domanda a proposito dei mulinelli da PAM:
come funziona la frizione?
ovvero, il filo si cede manualmente oppure è come nei mulinelli a bobina fissa?
Questo è uno dei tanti tipi di mulinelli puoi notare nel primo riquadro la parte dove c'è il rotellino per tarare la frizione mentre l'altra parte è quella dove si raccoglie, ma nella PAM si usa anche fare il palming ossia frenare col palmo della mano messa sotto il mulinello, personalmente uso tarare la frizione all'inizio di ogni pescata ma mai troppo stretta anche perchè in caso di una cattura potenzialmente debole si può raccogliere la coda manualmente, il mulinello fa il suo dovere solo in caso di prede abbastanza combattive.


Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
di che materiale sono costituite le code? e ancora se nella PAM in mare bisogna fare un terminale o cosa?
mi affascina parecchio questa disciplina
Le code sono costruite di tanti materiali a seconda della marca e del tipo, ci sono quelle costruite in pvc che sono le classiche code ma con la scienza in evoluzione troveranno tanti materiali nuovi per la costruzione delle stesse, per esempio ce ne sono altre costruite in poly fuse xt ed in tungsteno e credo che ci saranno altri materiali che io non ne sono a conoscenza.
Per quanto riguarda il terminale, esistono quelli conici che si possono comprare o te li prepari tu.
Il finale si costruisce legando 5 o 6 misure diverse di fluorocarbon, personalmente inizio con uno spezzone da 1m di 0.435mm al quale aggiungo circa 60cm di 0.37mm, 50cm di 0.33mm, 30cm di 0.31mm 20cm di 0.26mm poi eseguo un loop to loop e metto la parte finale di circa 50-60cm di 0.235mm poi lego l'esca con un nodo rapala, mentre tutti gli spezzoni li lego eseguendo dei nodi di sangue, questo è il terminale che io preferisco nella pesca alla spigola.
Ora ti domanderai perchè nell'ultimo spezzone faccio un loop to loop, te lo spiego subito, lo faccio perchè in ogni battuta di pesca solitamente come anche nello spinning è nostra abitudine cambiare artificiale quindi è conveniente fare questo loop visto che cambiando tipo di mosca lo spezzone si accorcerebbe molto, in questo caso cambieremo solo l'ultimo spezzone di filo invece di accorciare tutto il terminale e allo stesso tempo risparmiamo anche qualche soldino visto i prezzi dei fluorocarbon!!!

Spero di esserti stato d'aiuto... Ancora sono un novello in questa tecnica ho molte cose da imparare!!!   


donato

  • ^Hero Member^
  • *
  • Post: 692
  • support C&R
Risposta #3 il: Novembre 19, 2009, 22:37:34
eh...alla faccia del novello...e che mi dici di quella foto dell'avatar? calabria

è per caso il    calabria  del novello....no sei solo modesto!
innanzitutto ti ringrazio per le chiarissime delucidazioni, la PAM la conosco attraverso video e ho visto alcuni pugliesi un annetto fa che la praticavano dalle mie parti, poi a sentir parlare te la curiosità si è fatta avanti!

ti chiedevo dei materiali delle code perchè, a quanto ho capito, l'esca non pesa un granchè, ma è il peso della coda stessa a far lanciare il tutto e credevo che ci fossero dei materiali più ?pesanti?...

ma se uno volesse cominciare quale sarebbe la spesa che dovrebbe affrontare?

grazie ancora
sincerità e onestà sono sinonimi di antipatia e temporanee incomprensioni, ma il tempo è  galantuomo. Cit: mio PADRE


^LORY RC^

  • Quando uno non la tiene è brutto!!!
  • ^Hero Member^
  • *
  • Post: 567
Risposta #4 il: Novembre 19, 2009, 23:02:03
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
eh...alla faccia del novello...e che mi dici di quella foto dell'avatar?
Diciamo che è stato un colpo di fortuna...  calabria

Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
ti chiedevo dei materiali delle code perchè, a quanto ho capito, l'esca non pesa un granchè, ma è il peso della coda stessa a far lanciare il tutto e credevo che ci fossero dei materiali più ?pesanti?...
Si, sono le code che ci permettono di lanciare l'esca, esse sono costuite dallo shooting line che sarebbero i primi 9 metri della coda che è la parte più grossa e più pesante che ti permette di lanciare, seguito dal running line che è la parte rimanente della coda.

Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
ma se uno volesse cominciare quale sarebbe la spesa che dovrebbe affrontare?
La spesa è varia, poi a secondo delle proprie esigenze, personalmente consiglierei di passare subito ad un'attrezzatura valida senza fare il solito spreco di comprare le cose due volte, comunque una spesa discreta si aggira sui 400-500 euro ma si può avere il tutto anche con meno soldi.
 ;D


liska

  • ^Hero Member^
  • *
  • Post: 602
  • La costanza PREMIA!!!
Risposta #5 il: Novembre 20, 2009, 14:32:24
io invece vorrei chiedere informazioni sulle canne da mosca:
ho sentito parlare delle canne fatte di bamboo, che vantaggi offrono queste canne rispetto a quelle fatte di carbonio o grafite? e i prezzi di una canna fatta in bamboo a quanto si aggirano in media?
"L’esperienza è ciò che ottieni quando non sei riuscito a ottenere ciò che volevi"       Randy Pausch


donato

  • ^Hero Member^
  • *
  • Post: 692
  • support C&R
Risposta #6 il: Novembre 20, 2009, 20:05:55
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
eh...alla faccia del novello...e che mi dici di quella foto dell'avatar?
Diciamo che è stato un colpo di fortuna...  calabria

Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
ti chiedevo dei materiali delle code perchè, a quanto ho capito, l'esca non pesa un granchè, ma è il peso della coda stessa a far lanciare il tutto e credevo che ci fossero dei materiali più ?pesanti?...
Si, sono le code che ci permettono di lanciare l'esca, esse sono costuite dallo shooting line che sarebbero i primi 9 metri della coda che è la parte più grossa e più pesante che ti permette di lanciare, seguito dal running line che è la parte rimanente della coda.

Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
ma se uno volesse cominciare quale sarebbe la spesa che dovrebbe affrontare?
La spesa è varia, poi a secondo delle proprie esigenze, personalmente consiglierei di passare subito ad un'attrezzatura valida senza fare il solito spreco di comprare le cose due volte, comunque una spesa discreta si aggira sui 400-500 euro ma si può avere il tutto anche con meno soldi.
 ;D


si si colpo di fortuna!

con lo spinning ho imparato che un'attrezzatura mediocre è a discapito di chi la utilizza...dipende da che preda insidii...credo ch con la PAM la qualità sia ancora più importante.
se volessi cominciare questa fantastica disciplina dovrei trovarmi un maestro...nel frattempo ti ringrazio ancora per le dettagliate risposte!
e bravo al MOD lorenzo
sincerità e onestà sono sinonimi di antipatia e temporanee incomprensioni, ma il tempo è  galantuomo. Cit: mio PADRE


^LORY RC^

  • Quando uno non la tiene è brutto!!!
  • ^Hero Member^
  • *
  • Post: 567
Risposta #7 il: Novembre 20, 2009, 20:14:57
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
io invece vorrei chiedere informazioni sulle canne da mosca:
ho sentito parlare delle canne fatte di bamboo, che vantaggi offrono queste canne rispetto a quelle fatte di carbonio o grafite? e i prezzi di una canna fatta in bamboo a quanto si aggirano in media?

Antonio, ancora non posseggo tutta questa esperienza per poterti rispondere, quindi non saprei quali sono i vantaggi ed i svantaggi, comunque ti posso solo dire che quelle in carbonio vanno benissimo.
Per quanto riguarda i prezzi delle canne in bamboo, credo che costino abbastanza visto che sono canne costruite artigianalmente!!


cris

  • -Member-
  • *
  • Post: 9
Risposta #8 il: Novembre 21, 2009, 10:11:07
Chiedo scusa se intervengo in questo topic ma ho rilevato alcune dimenticanze che è bene colmare, per evitare che il neofita si trovi in imbarazzo per un eventuale acquisto.

Non si è parlato della lunghezza della canna ma solo della potenza, per cui aggiungo che la canna deve essere minimo di 9" (circa 2,70 m.), la potenza come dice Lory va dalla coda N° 8 in su.
Una piccola inesattezza è nella descrizione del mulinello, questo non è rapportato alla potenza ma alla capacità, cioè deve poter contenere la coda del numero adatto alla canna.

Per quanto riguarda la spesa, è ovvio che più si spende più si ha un prodotto di qualità, ma con un esborso di 200/250 euro si acquista una buona attrezzatura.

Per coloro che iniziano consiglierei un finale non oltre i due metri : 1 m. di 0,50 - 60 cm. di 0,40 - 40 cm di 0,30/28.


^LORY RC^

  • Quando uno non la tiene è brutto!!!
  • ^Hero Member^
  • *
  • Post: 567
Risposta #9 il: Novembre 21, 2009, 14:26:38
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Una piccola inesattezza è nella descrizione del mulinello, questo non è rapportato alla potenza ma alla capacità, cioè deve poter contenere la coda del numero adatto alla canna.

Ciao Cris non credo che ci sia inesattezza nel mio concetto, il fatto che il mulinello abbia la capacità e non la potenza era sottointeso, mi sono espresso in quel modo solo per non ripetere due volte il numero della coda, ma leggendo credo che si capisca.

Saluti Lory...


mortimer

  • -Member-
  • *
  • Post: 22
Risposta #10 il: Novembre 22, 2009, 13:25:34
salve ragazzi, mi congratulo con lory per il post, bello, chiaro e senza troppi giri di parole, sono d'accordo con lui quando dice che per una buona attrezzatura ci vogliono 200 hai 500euro. io ho inizziato con una ron thomson usata e uso ancora un mulinello della greys, con 4 bobine di ricambio, costo 53euro e mi trovo benissimo, la canna dopo l'ho cambiata, ora uso una loomis glx , ma ogni tanto uso sempre il primo amore.
una domanda, vi capita che nel bordo bobina vi entri della sabbia è siete costretti di spontare la bobina e toglierla.


^LORY RC^

  • Quando uno non la tiene è brutto!!!
  • ^Hero Member^
  • *
  • Post: 567
Risposta #11 il: Novembre 22, 2009, 17:53:19
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
salve ragazzi, mi congratulo con lory per il post, bello, chiaro e senza troppi giri di parole, sono d'accordo con lui quando dice che per una buona attrezzatura ci vogliono 200 hai 500euro. io ho inizziato con una ron thomson usata e uso ancora un mulinello della greys, con 4 bobine di ricambio, costo 53euro e mi trovo benissimo, la canna dopo l'ho cambiata, ora uso una loomis glx , ma ogni tanto uso sempre il primo amore.
una domanda, vi capita che nel bordo bobina vi entri della sabbia è siete costretti di spontare la bobina e toglierla.

Ti ringrazio per le congratulazioni, per quanto riguarda la sabbia, a mio avviso credo sia difficile che possa entrare nel mulinello anche perchè non appoggerei mai il mulinello o la coda nella sabbia.


Predator81

  • -Member-
  • *
  • Post: 17
Risposta #12 il: Aprile 10, 2010, 19:18:12
ciao lory sono fabio ci siamo conosciuti in un negozio di pesca a villa,non so se ti ricordi.cmq ho acuistato una canna da p.a.m. 9" per coda 8# e pure il mulinello 7/8.vorrei chiederti nei miei primi lanci quanto lanciavo la coda in mare si formava una grande S in acqua ora risolto il problema,lancio la coda ma non tanto lontano,circa 12-15m abbondiamo   ;D .sai indirizzarmi in qualche luogo per prendere qualche lezione o ci si può organizzare e mi potresti dare tu qualche dritta per il lancio. 


pioscin

  • ^Member^
  • *
  • Post: 98
Risposta #13 il: Novembre 23, 2010, 15:14:10
prova prova e prova

io ho fatto così e alla fine ho imparato a lanciare..abbastanza bene.
 addirittura andavo a lanciare in bisenzio in acqua dolce. tanti mi prendevano per scemo ma alla fine ho imparato..ciao


Link sponsorizzati

Tags: