MANUALE DI BEACHLEDGERING

This is a discussion for the topic MANUALE DI BEACHLEDGERING il the board BEACHLEGERING & BEACHLEDGERING.

Autore Topic: MANUALE DI BEACHLEDGERING  (Letto 96268 volte)

^NONNOROBY^

  • Super Moderatore
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 3765
  • Roberto
Risposta #80 il: Marzo 30, 2013, 12:54:51
Per chi fosse interessato, annuncio di aver pubblicato la revisione 2013 del manuale di beachledgering, intitolandola Beachledgering (Rev.). Può essere scaricato da qui:
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login

Novità! Tra poco il manuale potrà essere consultato direttamente online, senza la necessità di scaricarlo. Appena il link sarà disponibile, ne darò immediata comunicazione.
Link utili:
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login


AndreaGentile

  • ^Full Member^
  • *
  • Post: 116
Risposta #81 il: Marzo 30, 2013, 15:03:10
Sottintesi sempre i ringraziamenti (a te ed agli altri che hanno contribuito), volevo chiederti quali sono le modifiche principali al manuale, così che chi lo ha già letto non debba rileggerlo completamente (sebbene una ripassata ogni tanto è utile)
 ;D
attrezzatura:
- Lineaeffe Sidney 3,5mt + Shimano Hyperloop 6000
- Lineaeffe Discovery 4,0mt + Colmic Duke XF6000
- Lineaeffe Universal 3,5mt + Colmic Duke XF6000


^NONNOROBY^

  • Super Moderatore
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 3765
  • Roberto
Risposta #82 il: Marzo 30, 2013, 16:35:44
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Sottintesi sempre i ringraziamenti (a te ed agli altri che hanno contribuito), volevo chiederti quali sono le modifiche principali al manuale, così che chi lo ha già letto non debba rileggerlo completamente (sebbene una ripassata ogni tanto è utile)
 

Ciao Andrea,
ti ringrazio per l'apprezzamento: sono i ringraziamenti come i tuoi che mi danno lo stimolo a rivedere i lavori che ormai hanno qualche anno sulle spalle e mi invogliano a continuare.
Gli articoli scritti dagli altri partecipanti al tutorial sono chiaramente rimasti invariati, tutto il resto (testo ed immagini) hanno subito ritocchi in più parti, pur mantenendo la struttura di base. Se non vuoi riscaricarti il file, dovresti pazientare qualche giorno in attesa che ^ADMIX^ trovi il tempo per renderlo consultabile online, dopo di che ti comunicherò il link diretto.
Attualmente sto mettendo mano ai Supplementi di entrambi i tutorial (Beach e Bolognese, con precedenza a quelli per la bolognese) che riguarderanno l'attrezzatura per questi due tipi di pesca, in modo che siano di supporto per tutti coloro che hanno intenzione di comprare o rinnovare canne e mulinelli. Tali supplementi si baseranno sugli ultimi cataloghi delle varie case, ma verranno però pubblicati all'interno dei relativi topic già esistenti e non come lavori a se stanti (in questo topic per quanto riguarda canne e mulinelli da beach, e nel topic Pesca con la bolognese in mare per quanto riguarda canne e mulinelli da bolognese).
Ciao.
Link utili:
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login


busman

  • ^Full Member^
  • *
  • Post: 147
  • Chi va piano...stà sano..e va lontano..
Risposta #83 il: Marzo 31, 2013, 09:31:08
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Sottintesi sempre i ringraziamenti (a te ed agli altri che hanno contribuito), volevo chiederti quali sono le modifiche principali al manuale, così che chi lo ha già letto non debba rileggerlo completamente (sebbene una ripassata ogni tanto è utile)
 ;D

Anch'io mi accodo ai sempre sotto intesi ringraziamenti tuoi, nonnoroby, e di tutti i ragazzi che
si prodigano, per far progredire sempre più questo fantastico forum!!
Grazie 
.....Venite a fare un giro.......


^NONNOROBY^

  • Super Moderatore
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 3765
  • Roberto
Risposta #84 il: Marzo 31, 2013, 20:48:57
Questo è il link diretto per la consultazione online della revisione del manuale di Beachledgering:
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Link utili:
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login


busman

  • ^Full Member^
  • *
  • Post: 147
  • Chi va piano...stà sano..e va lontano..
Risposta #85 il: Marzo 31, 2013, 21:03:06
Porca boia ragazzi......é na figata!!
E' veramente fatto bene, mi piace un sacco, mi sembra veramente di sfogliare un libbro.
Non avevo dubbi che sarebbe stato un successo questo manuale online, ma non così però  ;D.

Ora avrei una richiesta.......non è che si potrebbe fare anche un "manuale del surfcasting".
con foto in condimeteo, qualche cattura e i consigli preziosissimi dei nostri surfcaster?

Complimenti ancora Nonnoroby
.....Venite a fare un giro.......


^NONNOROBY^

  • Super Moderatore
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 3765
  • Roberto
Risposta #86 il: Marzo 31, 2013, 21:32:36
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Ora avrei una richiesta.......non è che si potrebbe fare anche un "manuale del surfcasting".
con foto in condimeteo, qualche cattura e i consigli preziosissimi dei nostri surfcaster?

Beh, un mezzo pensierino a dire il vero l'ho già fatto da tempo... vedremo. Se ti interessa la pesca col galleggiante, intanto puoi sfogliare anche questo calabria:
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Link utili:
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login


Tony Manero

  • ^Full Member^
  • *
  • Post: 131
Risposta #87 il: Aprile 03, 2013, 16:36:15
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Questo è il link diretto per la consultazione online della revisione del manuale di Beachledgering:
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Ciao Roberto,
prima di tutto accetta i miei complimenti anche se non hai più bisogno di complimenti (ne hai fatto indigestione) ma soprattutto non ha bisogno dei miei complimenti.
Dopo questa sviolinata volevo dirti che ho scaricato e letto la revisione del manuale di Beachledgering.
C'è un piccolo errore di battitura che, a me, suona un più come un errore Fraudiano
Pag 9 del manuale citi: (e le molte arie che si davamo, aggiungo io, non escludendomi certamente dalla lista…)
Volevi scrivere: "si davano" e poi forse per la modestia che ti contraddistingue hai voluto includerti nella lista correggendo solo "davano con davamo"  tralasciando di correggere il "si con ci" ;D
Spero che questo commento non ti abbia offeso, è solo mia intenzione scherzare su un refuso di stampa.
Grazie a te e a tutti coloro che hanno dato un fattivo contributo nel chiarire idee a quanti come me si sono avvicinati da poco o stanno per avvicinarsi a questo sport.
Forse ve ne sarà molto grati anche Oltremare che dovrà con minore frequennza puntualizzare sulle differenze tra PAF, BeachLedgering e SurfCasting.
 
IL MARE: NE ABBIAMO UNO SOLO
--------------------------------------
LA FURBIZIA E' L'INTELLIGENZA DEI POVERI ..... IDIOTI


^NONNOROBY^

  • Super Moderatore
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 3765
  • Roberto
Risposta #88 il: Aprile 03, 2013, 17:17:50
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
C'è un piccolo errore di battitura che, a me, suona un più come un errore Fraudiano
Pag 9 del manuale citi: (e le molte arie che si davamo, aggiungo io, non escludendomi certamente dalla lista…)
Volevi scrivere: "si davano" e poi forse per la modestia che ti contraddistingue hai voluto includerti nella lista correggendo solo "davano con davamo"  tralasciando di correggere il "si con ci"

Ciao Tony, ti ringrazio per i complimenti perché (è da sciocchi nasconderlo) fanno sempre un sacco di piacere. Inoltre, finché c'è almeno qualcuno che apprezza i tuoi lavori, ti senti spronato a rivedere, ampliare e cercare di migliorare quanto hai fatto nel passato e a continuare con cose nuove, per quanto ti è possibile.
Per carità, son sempre lavori dilettantistici (chissà quanti di quelli che l'hanno letto si sono fatti due risate), ma io cerco sempre di metterci l'anima. In ogni caso sono lavori dedicati ai neofiti, non certamente a quelli che ne sanno più di me calabria.
E veniamo al quibus: non si tratta di una svista, anzi il testo originale recitava "e le molte arie che ci davamo, aggiungo io, mettendomi il primo in lista".
Quando il surfcasting approdò nella mia provincia (era nato in un'altra provincia), portato da un amico comune, Ciccio, che aveva avuto la fortuna di frequentare Sandro Meloni, Ciccio cominciò a parlarne al piccolo gruppo di amici con i quali organizzavamo le battute di pesca. Per farla breve, il nostro gruppetto si trovò armato di RIP e ROT in tempi brevissimi e, nella nostra zona, siamo stati i primi a muovere i primitivi e rozzi passi su long casting e surf casting. Sapevamo fare poco o niente, ma il solo fatto di manovrare le rip ed i rot con lanci pendolari da far ridere i polli ci facevano sembrare chissà che agli occhi degli altri pescatori, che ci guardavano a bocca aperta.
Le prime prove le abbiamo fatte su una spiaggia che, durante la stagione balneare, è frequentatissima, ma eravamo solo agli inizi di giugno e la gente veniva a farsi le passeggiate: dapprima piccoli capannelli, poi sempre più grandi, ogni tanto grida di stupore, grida di incoraggiamento...
Ebbene si, un pò di ariette ce le siamo date, eccome  ;D
Link utili:
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login


Tony Manero

  • ^Full Member^
  • *
  • Post: 131
Risposta #89 il: Aprile 03, 2013, 18:17:20
Roberto,
ti dò un altro motivo per essere fiero del tuo/vostro lavoro.
Le foto inserite a pag 8 dove si associa il diverso moto ondoso del mare al tipo di pesca da riva ha mischiato nuovamente le carte nel mio cervello, ma questa volta ha fatto ordine una volta per tutte.
Per me la 1^ e 2^ foto, partendo da sinistra, era PAF generica, la 3^ il Beach e al SurfCasting ci dovevano essere onde di almeno 1 metro in su. Ora potrò essere più preciso nel porre quesiti su temi specifici e questo farà innervosire un pò meno i moderatori perchè si parla la stessa lingua e quindi si genera meno confusione (es: se il mare è poco mosso ed io nella mia testa ero in condizioni di Beach, comunque i miei braccioli leggeri si aggrovigliano - cosa che mi è accaduto nella realtà).
E chiarire questi dettagli ti sembra cosa da poco?
Vi rinnovo i miei complimenti cosicchè non vi siediate sugli allori e continuiate a migliorare i vostri lavori e a farne di nuovi
Grazie e bravi
 ;D ;D
IL MARE: NE ABBIAMO UNO SOLO
--------------------------------------
LA FURBIZIA E' L'INTELLIGENZA DEI POVERI ..... IDIOTI


Tony Manero

  • ^Full Member^
  • *
  • Post: 131
Risposta #90 il: Aprile 03, 2013, 18:28:27
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
......
Quando il surfcasting approdò nella mia provincia (era nato in un'altra provincia),
............
Colgo l'occasione per soddisfare una curiosità e scusa l'OT:
ma perchè vi ostinate a chiamare il sito Calabriapescaonline?
Ormai da Trieste fino a Ventimiglia, seguendo tutta la costa del Belpaese, avete membri.
Ormai non siete più un fenomeno locale e a questo punto chiamatelo "Italiapescaonline"  calabria
Ciao
IL MARE: NE ABBIAMO UNO SOLO
--------------------------------------
LA FURBIZIA E' L'INTELLIGENZA DEI POVERI ..... IDIOTI


^NONNOROBY^

  • Super Moderatore
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 3765
  • Roberto
Risposta #91 il: Aprile 03, 2013, 18:54:57
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
ma perchè vi ostinate a chiamare il sito Calabriapescaonline?
Ormai da Trieste fino a Ventimiglia, seguendo tutta la costa del Belpaese, avete membri.
Ormai non siete più un fenomeno locale e a questo punto chiamatelo "Italiapescaonline" 

Bella domanda e bella proposta, la giriamo pari pari agli AMM
[per inciso, la mia provincia è quella di Oristano, la provincia in cui è nato il surfcasting italiano è Cagliari]

Link utili:
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login


^NONNOROBY^

  • Super Moderatore
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 3765
  • Roberto
Risposta #92 il: Aprile 03, 2013, 19:11:30
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Le foto inserite a pag 8 dove si associa il diverso moto ondoso del mare al tipo di pesca da riva ha mischiato nuovamente le carte nel mio cervello, ma questa volta ha fatto ordine una volta per tutte.
Per me la 1^ e 2^ foto, partendo da sinistra, era PAF generica, la 3^ il Beach e al SurfCasting ci dovevano essere onde di almeno 1 metro in su.

Ho scelto appositamente tre foto con la prospettiva della spiaggia in primo piano, proprio per dare maggior risalto al tipo di mare che ancora si può chiamare mare da beach prima di sconfinare in un mare da PAF generica. Probabilmente la seconda e la terza foto, se viste da un'angolazione diversa, forse avrebbero chiarito meglio il concetto di PAF e SURF (magari con onde alte più di un metro più in lontananza), ma in quel contesto mi interessava mettere in risalto un mare da beach.
Surf è sicuramente sinonimo di pesca tra le onde, ma se queste sono eccessivamente alte forse è meglio starsene vicino al caminetto ad arrostire una salsiccia ed un cosciotto calabria.
Non bisogna comunque assolutamente trascurare un mare in scaduta, che finché il fondo è ancora 'aperto' è probabilmente il miglior mare per pescare a surfcasting....
Link utili:
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login


Tony Manero

  • ^Full Member^
  • *
  • Post: 131
Risposta #93 il: Aprile 03, 2013, 19:32:56
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
ma perchè vi ostinate a chiamare il sito Calabriapescaonline?
Ormai da Trieste fino a Ventimiglia, seguendo tutta la costa del Belpaese, avete membri.
Ormai non siete più un fenomeno locale e a questo punto chiamatelo "Italiapescaonline" 

Bella domanda e bella proposta, la giriamo pari pari agli AMM
[per inciso, la mia provincia è quella di Oristano, la provincia in cui è nato il surfcasting italiano è Cagliari]
Bellissima la Sardegna!!!!
Uno dei mari più belli al mondo in senso assoluto
 
sbaglio o anche il padre del BeachLedgering è di origine Sarda?
IL MARE: NE ABBIAMO UNO SOLO
--------------------------------------
LA FURBIZIA E' L'INTELLIGENZA DEI POVERI ..... IDIOTI


^NONNOROBY^

  • Super Moderatore
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 3765
  • Roberto
Risposta #94 il: Aprile 03, 2013, 19:48:49
No, è di Grosseto

Mauro Balestri

Link utili:
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login


Tony Manero

  • ^Full Member^
  • *
  • Post: 131
Risposta #95 il: Aprile 03, 2013, 20:32:57
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
No, è di Grosseto

Mauro Balestri
cacchio, allora ho confuso con un altro (trovato su youtube) ma non ricordo chi.
Vabbè dai fammi uno sconto, in fondo si trova di fronte alle coste della Sardegna ...... KM in più KM in meno  ;D
Ciao ed al prox topic
PS: sempre interessante parlare con te!
IL MARE: NE ABBIAMO UNO SOLO
--------------------------------------
LA FURBIZIA E' L'INTELLIGENZA DEI POVERI ..... IDIOTI


tartamania

  • ^Member^
  • *
  • Post: 45
Risposta #96 il: Maggio 22, 2013, 15:57:08
Un grande ringraziamento a nonnoroby e co. per la splendida guida  ;D
Leggendola mi è piaciuto molto il discorso del 'rosario' per tenere staccato il piombo dal trave e rendere fluttuanti ancor di più i finali.Ho 2-3 domande.1)Uso spesso il terminale tipo genovese e volendo creare il 'rosario' sul genovese che colore di perline e tubicini è meglio usare?2)Il 'rosario' può in qualche modo appesantire la paratura o creare garbugli ?(nel senso sono sempre dell'idea che un terminale più è pulito meglio è ma mi intriga la maggior fluttuabilità  e naturalezza dell'esca...voi adottate spesso questo sistema(pro e contro)?)3)Si può mettere il pasturatore al posto del piombo nel 'rosario' sul genovese o ci sono controindicazioni?
thanks
Il barcaroloooo vaaaa  controcorenteeeeeeeee........


^OLTREMARE^

  • Super Moderatore
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 6153
Risposta #97 il: Maggio 22, 2013, 19:16:04
Ciao Tartamania, non so a quale "rosario" fai riferimento ma, di solito, si tratta di un accorgimento specifico per i calamenti scorrevoli come, appunto, il genovese. E' un distanziatore che si inserisce fra il piombo e la girella finale e può essere costruito con materiali diversi che ha una funzione divergente, ossia di far tenere il terminale distante dal trave. Discorso diverso è quello di far flutturare il terminale il cui compito di solito si affida a dei pop up posti vicino all'amo. Il rosario che uso io e si è sempre rivelato molto funzionale, è realizzato con 4 sferette di plastica morbida e 4 di plastica dura messe in maniera alternata ma, ovviamente il numero può essere diverso e al posto delle sfere morbide si possono inserire dei pezzetti di tubetto siliconico lunghi però non più di 2/3mm. Il colore non ha alcuna rilevanza e incidenza. Puoi tranquillamente utilizzare un pasturatore al posto del piombo.
STATE TRANQUILLI.........LO SHOCK LEADER NON MORDE

TUTTO QUEL CHE DICO SONO MIEI PARERI PERSONALI

PREFERISCO DI GRAN LUNGA CHI SI ESPONE ALL'ERRORE A CHI SE NE STA ALLA FINESTRA A GUARDARE (cit. Peppino)

- se peschi festeggia con una bottiglia di vino e del buon cibo - se non peschi consolati con una bottiglia d vino e del buon cibo -  (motto del gruppo PAM & PAM)


tartamania

  • ^Member^
  • *
  • Post: 45
Risposta #98 il: Maggio 22, 2013, 21:02:53
Ok,grazie Oltremare,mi riferivo al rosario descritto nella guida di nonnoroby (c'è pure un disegno) a pag.33.
Adesso parto alla realizzazione..ovviamente poi ognuno customizza il calamento a propria discrezione.Nella guida ad es: parlando dei tubetti di gomma(guaina elettrica) da alternare alle perline si parla di farli lunghi 1 cm...tu li fai di 2-3mm.Il risultato finale non cambia.Penso una decina di cm dovrebbero andare bene(lunghezza sequenza perlina-gommino-perlina-gommino.....).
byez
Il barcaroloooo vaaaa  controcorenteeeeeeeee........


^OLTREMARE^

  • Super Moderatore
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 6153
Risposta #99 il: Maggio 22, 2013, 23:15:04
Ciao, il rosario è sempre quello, ti ho fatto la mia precisazione perchè personalmente per calamento genovese intendo quello classico, con il trave che attraversa il piombo e non con piombo scorrevole derivato. Come ti ho già detto, puoi "customizzarlo" come meglio credi. Io preferisco intercalare del materiale morbido per avere anche un effetto "ammortizzante", in questo caso ho notato che usando del tubicino di silicone (morbido) in spezzoni più lunghi, il tutto si "coricava" sotto il peso del piombo e c'erano problemi di grovigli. Accorciando i pezzi di tubetto a circa 2/3mm i problemi scomparivano. Ovviamente i tubetti di gomma sono rigidi quindi magari non creano problemi se sono più lunghi. La lunghezza del rosario per me va bene intorno agli 8/10 cm.   

STATE TRANQUILLI.........LO SHOCK LEADER NON MORDE

TUTTO QUEL CHE DICO SONO MIEI PARERI PERSONALI

PREFERISCO DI GRAN LUNGA CHI SI ESPONE ALL'ERRORE A CHI SE NE STA ALLA FINESTRA A GUARDARE (cit. Peppino)

- se peschi festeggia con una bottiglia di vino e del buon cibo - se non peschi consolati con una bottiglia d vino e del buon cibo -  (motto del gruppo PAM & PAM)


Link sponsorizzati

Tags: