PESCARE LA RAZZA

PESCA ALLA RAZZA ORDINE: RAIFORMI FAMIGLIA:RAIDI GENERE: RAJA RAJA RADULA (Razza scuffina) Caratteristiche morfologiche Sono 16 le razze presenti nel Mediterraneo ed esattamente: la razza quattrocchi (raja miraletus), la razza […]

PESCA ALLA RAZZA

ORDINE: RAIFORMI
FAMIGLIA:RAIDI
GENERE: RAJA
RAJA RADULA (Razza scuffina)

Caratteristiche morfologiche

Sono 16 le razze presenti nel Mediterraneo ed esattamente: la razza quattrocchi (raja miraletus), la razza stellata (raja asterias), la razza chiodata (raja clavata), la razza scuffina (raja radula), la razza bianca (raja alba), la razza bavosa (raja batis), la razza monaca (raja oxyrhynchus), la razza maculata (raja montagna), la razza cuculo (raja naevus), la razza rotonda (raja circularis), la razza polistimma (raja polystigma), la razza maltese (raja melitensis), la razza a coda corta (raja brachyura), la razza ondulata (raja undulata), la razza istrice (raja rondeleti) e la razza spinosa (raja fullonica).
Esamineremo in questa scheda la razza scuffina, una specie molto comune lungo le coste Calabresi e tirreniche e piuttosto rara nel resto dei mari d’ltalia.
La sua forma è quella di un ampio disco con i margini anteriori convessi o appena sinuosi, muso ottuso e rostro quasi inesistente; la sua superficie dorsale e il margine della coda sono ricoperti da piccole spine appuntite con la punta ricurva.
La bocca è abbastanza grande (più grande nelle femmine… sarà un caso?) e possiede numerose file di denti verticali in ambedue le mascelle. La colorazione del lato dorsale può variare da individuo a individuo ma è generalmente sul bruno giallastro tendente al marroncino con numerose macchie nere e fasce scure. Spiccano due grossi punti circolari neri bordati di giallo e altre macchie biancastre sull’intera superficie del dorso. La superficie ventrale è totalmente bianca meno che sugli orli del disco che sono bordati di grigio e all’apice della coda dove si notano alcune macchie brunastre. Le sue dimensioni medie variano dai 40 ai 50 centimetri di lunghezza. Si nutre di pesci, crostacei, molluschi ed altri animali bentonici.

Costumi e curiosità

Vive su fondali sabbiosi e fangosi fino a circa un centinaio di metri, Al sopraggiungere della bella
stagione si avvicina alla costa a tal punto da poter essere annoverata tra le catture del surfcasting.

Commestibilità

Le sue carni, come gran parte di quelle di tutti gli altri raidi, non sono molto apprezzate, ma, comunque, commestibili.

TECNICHE DI PESCA ALLA RAZZA

Bolentino sottocosta

E’ una cattura molto rara del bolentino sottocosta e di quello di medio e alto fondale. Data la sua lentezza nel muoversi è più probabile effettuare una cattura del genere con la barca ancorata su fondali detritici. Le esche gradite a questo pesce sono molluschi, pesci e crostacei. Non esistono tecniche o finali specifici per questi pesci, considerata la loro rarita; in ogni caso è preferibile usare terminali con un lungo bracciolo (almeno mezzo metro) posto al di sotto del piombo.

Surfcasting

E’ una cattura occasionale del surfcasting, soprattutto in corrispondenza di spiagge molto lunghe; può, infatti, abboccare alle lenze innescate con anellidi o altre esche classiche del surf. Il long arm è la lenza che può favorire una cattura del genere.

Palamiti

Può abboccare anche ai palamiti di fondo se questi ultimi vengono calati in zone dove prevalgono le aree sabbiose rispetto a quelle rocciose.