SHOCK LEADER, come realizzarlo e perché

This is a discussion for the topic SHOCK LEADER, come realizzarlo e perché il the board SURFCASTING.

Autore Topic: SHOCK LEADER, come realizzarlo e perché  (Letto 80819 volte)

Ardito

  • FISHING FRIEND
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 1002
  • Siamo quelli che siamo.
Risposta #40 il: Febbraio 24, 2010, 13:26:59
Ciao.
Come dice Nicola (Oltremare), il trave nero non crea alcun tipo di problema. Ti dico ciò perchè personalmente lo utilizzo a volte (dietro stessa rassicurazione di Nicola tramite mp) e non ho notato nessuna controindicazione rispetto alle abboccate. Poi in condizioni di forte turbolenza è veramente irrilevante, se poco poco avessimo il sospetto che a mare calmo potrebbe vedersi chiaramente.


Dunkan

  • ^Member^
  • *
  • Post: 27
Risposta #41 il: Febbraio 24, 2010, 13:44:49
Innanzitutto grazie ad entrambi per la risposta, vado sicuramente di trave solidale, come al solito i negozianti fanno di tutto per vendere, voleva rifilarmi un 0.60 come trave 100mt a 3 euro penso proprio di scarsa qualità ...ho pensato che a quel punto che spendo a fare i soldi per l'ayaka quando poi si rompe prima il trave?!......
Per il diametro credo di non aumentare troppo la grammatura (difficilmente oltre i  125gr) comunque la mia è una 5 oz quindi spero che basti lo 0.50 che ho preso ... e poi con mare veramente mosso non penso di poter essere comunque in pesca quindi credo sia inutile aumentare diametro e pesi rischiando danni a me e alle canne, voi che ne pensate?
Sicuramente non sarà vero surfcasting ma per ora faccio quel che posso...
A presto


Dunkan


Dunkan

  • ^Member^
  • *
  • Post: 27
Risposta #42 il: Febbraio 24, 2010, 13:52:34
Ho dimenticato la cosa più importante(come al solito), oltremare mi ha consigliato anche il long arm attacco basso, scusate la mia ignoranza ma in cosa differisce ripetto a quello normale? (per normale intendo quello con piombo scorrevole  girella e bracciolo da 1 a 2 mt a seconda del mare)
Un saluto a tutti


Dunkan


nemo76

  • ^Full Member^
  • *
  • Post: 212
  • ridiamo al mare le prede sottomisura!
Risposta #43 il: Febbraio 24, 2010, 16:01:22
provo a risponderti io:
per il surf il pombo fisso è la soluzione migliore,quindi alla fine dello shock monti il piombo tramite uno sgancio e qualche cm sopra il piombo fai uno snodo con stopper-perlina-girella-perlina-stopper al quale ci monti il bracciolo.Correggetemi se sbaglio
io godo tu godi egli gode!....che tempo è?Il secondo tempo di Napoli-Roma


^DRAYCON^

  • Moderatore
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 2346
  • L'elemento fondamentale della pesca?Birra e panini
Risposta #44 il: Febbraio 24, 2010, 16:20:26
Anche io stavo pensando come Nemo ma quello non si dovrebbe chiamare Short basso?
Vivo la vita a un'uscita di pesca alla volta! Non mi importa ne dove, ne quando, ne come! A ogni uscita di pesca, sono un'uomo libero!


POGGINO

  • ^Sr. Member^
  • *
  • Post: 399
Risposta #45 il: Febbraio 24, 2010, 16:34:05
il long arm con attacco basso prevede un bracciolo di lunghezza variabile tra 1 e 2 metri circa attaccato a qualche centimetro dal piombo...in quello con attacco alto invece lo snodo si mette a qualche centimetro (la distanza poi è variabile) dall'asola superiore legata allo schok...   la differenza tra long arm e short arm sta solo nella lunghezza del bracciolo entrambi possono essere attaccati in alto o in basso....   se vuoi il long arm lo puoi fare anche scorrevole.... ciaoooo


^DRAYCON^

  • Moderatore
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 2346
  • L'elemento fondamentale della pesca?Birra e panini
Risposta #46 il: Febbraio 24, 2010, 17:17:07
Ah quindi il long arm con attacco basso lo si potrebbe anche chiamare short basso con braciolo lungo? Perchè per esempio questa configurazione la chiamo short basso con braciolo da 150cm (la misura è a caso)!
Vivo la vita a un'uscita di pesca alla volta! Non mi importa ne dove, ne quando, ne come! A ogni uscita di pesca, sono un'uomo libero!


Dunkan

  • ^Member^
  • *
  • Post: 27
Risposta #47 il: Febbraio 24, 2010, 17:19:33
Ok credo di aver capito, quindi faccio uno snodo vicino al piombo fisso con lunghezza variabile a seconda del  mare, come esca una bella sarda girata con flotter all'interno?
Provo a dirne un'altra forse è un trave "famoso" tipo "Jolly"spiegato altrove da oltremare, se faccio lavorare insieme short rovesciato e long arm basso, logicamente considerando la lunghezza dei terminali in modo che non si incaglino fra loro, su questi che esche mi consigliate per ampliare il "menù" oltre alla sarda?
CIao a tutti



Dunkan


POGGINO

  • ^Sr. Member^
  • *
  • Post: 399
Risposta #48 il: Febbraio 24, 2010, 18:19:40
una parature costituita da un bracciolo lungo così lungo non può considerarsi uno short arm ma è un long arm con attacco basso.... short sta per corto e un bracciolo di quelle misure non può considerarsi corto....   


POGGINO

  • ^Sr. Member^
  • *
  • Post: 399
Risposta #49 il: Febbraio 24, 2010, 18:22:46
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Ok credo di aver capito, quindi faccio uno snodo vicino al piombo fisso con lunghezza variabile a seconda del  mare, come esca una bella sarda girata con flotter all'interno?
Provo a dirne un'altra forse è un trave "famoso" tipo "Jolly"spiegato altrove da oltremare, se faccio lavorare insieme short rovesciato e long arm basso, logicamente considerando la lunghezza dei terminali in modo che non si incaglino fra loro, su questi che esche mi consigliate per ampliare il "menù" oltre alla sarda?
CIao a tutti



Dunkan


sopra potresti mettere un bel koreano con flotter per qualche pesce di galla o anche un'americano  insomma la dieta è varia


Hannover81

  • ^Full Member^
  • *
  • Post: 238
  • C&R sempre e ovunque
Risposta #50 il: Febbraio 24, 2010, 18:33:08
Ciao Dunkan,anche se sono nuovo,ma già stò facendo un pò le ossa con la pesca in mare,vengo a darti una risposta,che ti dovrebbe aiutare,se poi sbaglio,lascio ai Nonni(esperti)il compito di correggermi.
Partendo dal presupposto che come hai accennato,non vai ancora a pesca con acque molto mosse.Ti dovresti orientare verso la costruzione di un paternoster x acque poco mosse,che dovrebbe essere fatto in questo modo.
Fare dei braccioli un pò più lunghi a confronto del paternoster normale,diciamo sui 70/100cm.La somma dei due braccioli dovrà essere sempre minore della distanza tra i due joint,dove sono montati i medesimi,alla fine collega un moschettone senza girella,il che implica meno grovigli.
Sulla girella/moschettone dei due joint ti conviene mettere uno spezzone di tubicino di teflon,anche questo ti evita dei grovigli.
Diciamo che con questo sistema si suol dire che stai pescando con una canna ma è come averne due,due canne e come averne 4 e così via.
Per quanto concerne l'esca,oltre la Sarda,che reputo un'esca valida per tutti i pesci dovresti anche tener conto a quale pesce vuoi dedicare la tua attenzione o pesca,e quindi scegliere l'esca più adatta,va da se che se leggi altre risposte troverai quello che cerchi.
Comunque se vuoi spendere soldi,c'è il bibi,l'americano,il coreano,l'arenicola ecc,se vuoi rimanere nel risparmio e usare esche tradizionali che poi sarebbero quelle messe a disposizione anche da madre natura,vai con il granchio,le cozze,la fasolara o lingua di pappagallo,telline,vongole,cannolicchi,murice,seppioline,calamaretti ecc.
Comunque qui nella sezione pesci e tecniche di pesca trovi tutte le risposte.
Ciao Alfonso.
Uomo libero, amerai sempre il mare! Il mare è il tuo specchio: contempli la tua anima nel volgersi infinito dell’onda che rotola e il tuo spirito è un abisso altrettanto amaro.

Charles Baudelaire


^DRAYCON^

  • Moderatore
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 2346
  • L'elemento fondamentale della pesca?Birra e panini
Risposta #51 il: Febbraio 24, 2010, 18:45:09
Un consiglio per l'innesco della sarda! Avvolgi i budellini intorno al sigaro di sarda e fissali con un pò di filo elastico! I budellini hanno un potere attirante eccezionale!
Vivo la vita a un'uscita di pesca alla volta! Non mi importa ne dove, ne quando, ne come! A ogni uscita di pesca, sono un'uomo libero!


Dunkan

  • ^Member^
  • *
  • Post: 27
Risposta #52 il: Febbraio 24, 2010, 18:57:18
Ok grazie a tutti per  le dritte, volendo insidiare la "regina" , penso che proverò un tandem di esche tipo sarda e cannolicchio con qualche bel "vermone" eventualmente in sostituzione.  ;D
Un saluto


Dunkan


POGGINO

  • ^Sr. Member^
  • *
  • Post: 399
Risposta #53 il: Febbraio 25, 2010, 08:53:29
se ti è più facile reperire il cefalo anche quello è ottimo lo sfiletti e ne fai vari slsicciotti con il filo elastico anche il bibi è un ottima esca per la spigola...


^OLTREMARE^

  • Super Moderatore
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 6153
Risposta #54 il: Febbraio 25, 2010, 09:39:18
Permettetemi di rinfrescarvi le idee  ;D
I termini short arm, long arm e short rovesciato sono riferiti ai braccioli
i primi due hanno sempre l'attacco basso a pochi cm. dal piombo (fisso), il terzo ha l'attacco in alto sul trave con l'amo che va a sfiorare il piombo.
Short, in inglese, significa "corto" quindi è un bracciolo lungo intorno ad 1 metro (cm. + cm. -)
Long, in inglese, significa "lungo" quindi è un bracciolo lungo da 1,5 mt. in su.
Lo short rovesciato è uno short con attacco in alto sul trave, se invece attacchiamo un long in alto lo possiamo definire long rovesciato o doppio short (fate vobis, il concetto è sempre quello).
Long e short possono essere utilizzati anche su montature con piombo scorrevole.
P.S. per Dunkan, il vantaggio che offre il piombo fisso è che puoi cambiarlo rapidamente senza dover rifare tutto.
STATE TRANQUILLI.........LO SHOCK LEADER NON MORDE

TUTTO QUEL CHE DICO SONO MIEI PARERI PERSONALI

PREFERISCO DI GRAN LUNGA CHI SI ESPONE ALL'ERRORE A CHI SE NE STA ALLA FINESTRA A GUARDARE (cit. Peppino)

- se peschi festeggia con una bottiglia di vino e del buon cibo - se non peschi consolati con una bottiglia d vino e del buon cibo -  (motto del gruppo PAM & PAM)


lucianillo

  • -Member-
  • *
  • Post: 3
Risposta #55 il: Maggio 11, 2010, 18:05:41
io pesco con uno 0.25 in bobbina e come shock leader uno 0.25 trecciato con un pò di silicone spray  da 80 a 120 grammi dipende dal mare e va molto lontano ciao. ;D 


boyman1982

  • -Member-
  • *
  • Post: 8
Risposta #56 il: Maggio 23, 2010, 01:03:21
Ciao a tutti,

sono nuovo del forum,complimenti per tutti i consigli e la pazienza che avete nel rispondere a chi è all’inizio e vuole capirci qualcosa (come me) volevo solo farvi una domanda che mi sfugge… io sto iniziando da poco la pesca del surf casting….. cmq per quanto riguarda l unione della lenza madre con lo shock leader… fin qui ci sono…  deve essere 2 volte la lunghezza della canna piu o meno… ma poi lo shock leader al terminale come si collega?
Tramite girella?   Cioè io ancora non ho capito bene questo… trovo strano che si fa lo shock leader e poi anche se magari si usa lo 0,60 per lo shock leader e 0,60 per terminale che i 2 vengono uniti tramite girella   Non si rompe al momento del lancio dove c e’ la girella?

Io pensavo che una volta unito lo shock leader alla lenza madre su questo  si costruiva il terminale senza avere nessuna connessione fra shock leader e terminale tramite girella…  ma creando il terminale direttamente sullo shock leader.

Sbaglio se faccio cosi????



Grazie a tutti!!!!!


POGGINO

  • ^Sr. Member^
  • *
  • Post: 399
Risposta #57 il: Maggio 23, 2010, 01:40:03
se compri una girella delle dimensioni giuste non si rompe tranquillo.Io invece metto sullo schok una girella con moschettone mentre al capo del trave faccio un asola in modo che sei anche veloce quando vuoi cambiare i travi...vai così che non rompi niente.... se hai bisogno di altri chiarimenti senza problemi.... due altri consigli...in occasione di surf vero onde alte mare agitato etc lo schok fallo anche più del doppio della canna di modo che gli ultimi metri del combattimento dove il pesce libera le sue ultime sfuriate ti ritrovi già con qualche giro di schok in bobbina.... il trave fallo sempre di diametro uguale o maggiore allo schok ciaoooooooooooooooooooo


boyman1982

  • -Member-
  • *
  • Post: 8
Risposta #58 il: Maggio 23, 2010, 13:59:26
grazie per la risposta, adesso ho capito meglio... si in effetti per cambiare tipo di terminale se ho lo shock leader unito...sarebbe un casino dovrei sbobbinare lo SL tagliarlo.. e avere un altro SL con terminale pronto da ricollegare...    provero con girella...in caso vedrò qualche piombo "dirmi ciao ciao " mentre sparisce all'orizzonte staccandosi allora provero con SL con terminale senza girella.

ma che diametri si usano per lo SL e terminale???... io in bobbina ho uno 0,26... pero con carico di rottura elevato (9,6kg).. per i braccioli uso un 0,23 in fluorocarbon.. carico rottura 3,40 kg...     e come shock leader e terminale ho uno 0,60...    (uso piombi da 100 o 125 )....  secondo voi è esagerato???
da dire che non sono ancora pratico con i lanci... con un 0,35 mi si staccavano i piombi da 80 grammi nel lancio...

da premettere che non miro a grosse prede e non vado in condizioni di mare estremo... diciamo poco mosso-agitato..

grazie di nuovo a tutti per la pazienza..


POGGINO

  • ^Sr. Member^
  • *
  • Post: 399
Risposta #59 il: Maggio 23, 2010, 21:06:17
con 100 e 125 gr anche un buon 0,45-0,50 va bene...se non ambisci a grosse prede uno 0.26 va anche bene ma attenzione perchè non è un argomento che si può risolvere così facilmente.....ricorda che il pesce della vita può capitare quando meno te l'aspetti!!! e allora vedere rompersi quel 26 darà forti amarezze...............


Link sponsorizzati